Iscriviti alla Newsletter

L'Ente

Ricerca e Sviluppo

Eventi

Editoriale

Blog

Imparare le Lingue

News

Idee e Progetti

Archivio

L'Informatore U.E.

DOCUMENTI
LA BUONA SCUOLA IN 12 PUNTI

Il provvedimento su "La Buona scuola" in 12 punti

RIFORMA: APPROVATO PROVVEDIMENTO "LA BUONA SCUOLA"

Il 9 luglio 2015 la Camera ha approvato “La Buona Scuola” (Legge 13 luglio 2015, n. 107). L'aula ha approvato la riforma con 277 voti favorevoli e 173 contrari.

Il 25 giugno 2015 il Senato aveva approvato il maxiemendamento interamente sostitutivo del disegno di legge di "riforma del sistema nazionale di istruzione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti".

Infografiva sulla riforma La Buona ScuolaIl ddl, già approvato con modifiche dall'Assemblea della Camera il 20 maggio 2015 (AC 2994), è stato ulteriormente modificato durante l'esame al Senato (A.S. 1934).
 A fronte dei 24 articoli originari del testo approvato in Consiglio dei Ministri il 12 marzo, e dei 26 articoli di quello approvato in prima lettura dalla Camera, il testo approvato dal Senato a seguito della posizione della questione di fiducia si compone di un unico articolo, composto di 210 commi e contiene (tra le altre) le seguenti novità:
- tra le assunzioni di docenti precari ci saranno anche gli idonei del concorso 2012;
- la nuova regola della chiamata diretta dei docenti da parte del preside sarà valida dal settembre 2016;
il piano dell'offerta formativa sarà elaborato dal collegio dei docenti, sulla base degli indirizzi definiti dal dirigente scolastico, e approvato dal consiglio di istituto;
- il numero dei componenti dei comitati scolastici per la valutazione dei docenti è aumentato: ai due rappresentanti dei genitori e ai tre rappresentanti dei docenti si aggiunge un membro esterno individuato dall'ufficio scolastico regionale;
- si prevedono criteri per la valutazione, ogni tre anni, dei dirigenti scolastici, che saranno esaminati da ispettori esterni sul miglioramento del servizio scolastico e sulle competenze gestionali e organizzative; si introduce un limite massimo per le erogazioni liberali in denaro alle scuole;
- sono state soppresse le disposizioni concernenti l'insegnamento relativo alla scuola primaria presso gli istituti penitenziari.

FONTE: www.governo.it

ENDO-FAP - Ente Nazionale Don Orione - Formazione e Aggiornamento Professionale.
Via Edmondo De Amicis, 5 – 00135 ROMA – Tel. 06 35404801 Fax 06 86387251
C.F. / P.IVA 05030421001 - Disclaimer - Privacy - Rendiconto contributi pubblici
Credits: http://www.mandarinoadv.com
E-mail: coordinamento@endofap.it / amministrazione@endofap.it / centrostudi@endofap.it